L’Inps con la Circolare n. 172 del 22 novembre 2017, ha fornito le prime indicazioni sul REI Reddito di inclusione, illustrato la sostituzione del SIA (Sostegno per l’inclusione attiva) e l’ASDI (Assegno di disoccupazione) con il REI a partire dal 1° gennaio 2018 ed ha allegato alla circolare anche i seguenti moduli per la domanda di REI entrambi scaricabili online dal sito Inps, da quello del ministero del Lavoro o dal seguente indirizzo:

Come si compila il modulo domanda reddito di inclusione 2018? Secondo le istruzioni Inps, il modulo domanda va compilato così:

Quadro A modulo REI: devono essere indicati i dati del titolare che presenta il modulo domanda carta REI, per cui: nome e cognome, codice fiscale, data di nascita, Comune di nascita, indirizzo e Stato di nascita, comune di residenza, documento di riconoscimento e l’ente che ha provveduto al suo rilascio;

Quadro B modulo domanda REI requisiti residenza e cittadinanza: indicare se si ha la residenza in Italia da almeno 2 anni continuativamente al momento della domanda e se si è:

  • Cittadino italiano;
  • Cittadino comunitario;
  • Familiare di cittadino italiano o comunitario, che non ha la cittadinanza in uno Stato membro ma è titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente.
  • Cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, o apolide in possesso di analogo permesso.
  • Titolare di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria). A tale proposito vedi anche Rei, reddito di inclusione stranieri.

Quadro C Requisiti familiari: fanno riferimento all’intero nucleo familiare inteso come ai fini Isee. I requisiti reddito di inclusione, sono:

  • presenza in famiglia di un componente con età inferiore ai 18 anni;
  • di un disabile con almeno un genitore o un tutore;
  • donna in stato di gravidanza documentato;
  • almeno un lavoratore sotto i 55 anni in stato di disoccupazione per licenziamento anche collettivo, giusta causa o a seguito risoluzione consensuale o che abbia finito di percepire la Naspi o altra indennità di disoccupazione da almeno 3 mesi prima della domanda.

Tali requisiti, sono aboliti dal 1° luglio 2018, per maggiori informazioni, leggi: reddito di inclusione universale nuovi requisiti 2018.

Quadro D Requisiti economici: la famiglia per beneficiare del ReI deve avere un reddito ISEE ISRE pari a:

  • ISEE pari o inferiore a 6.000 euro;
  • ISRE, al netto delle maggiorazioni, pari o inferiore a 3.000 euro;
  • patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, pari o inferiore a 20 mila euro;
  • patrimonio mobiliare pari o inferiore a:
    • 6.000 euro per le famiglie con 1 componente;
    • 8.000 euro famiglie con 2 componenti;
    • 10.000 euro per i nuclei con 3 o più componenti.

Quadro E informazion aggiuntive: se la famiglia ha i requisiti per ottenere l’accesso all’assegno nucleo con 3 o più figli il cd. assegno terzo figlio.

Quadro F condizioni per accedere e fruire del REI: si accetta di dichiarare di aver preso atto di quanto riportato nel quadro F, ossia, le sanzioni reddito di inclusione.