CUB-Sanità: SCIOPERO DEGLI ADDETTI AL PORTIERATO CASE DI RIPOSO COMUNALI DI ROMA

IL COMUNE DI ROMA DECIDE DI APPALTARE AL RIBASSO IL SERVIZIO DI PORTIERATO DELLE CASE DI RIPOSO COMUNALI:A RISCHIO IL POSTO DI LAVORO PER 23 LAVORATORI PESANTI TAGLI SALARIALI E INACCETTABILI PEGGIORAMENTI NORMATIVI LA CUB SANITÀ DI ROMA E’ COSTRETTA AD INDIRE LO SCIOPERO AD OLTRANZA DAL 21.9.2016 DEGLI ADDETTI AL PORTIERATO DELLE CASE DI RIPOSO COMUNALI DI ROMA

L’Assessorato alle politiche sociali del Comune di Roma, dopo l’annullamento dell’aggiudicazione del precedente bando di gara per l’assegnazione dell’appalto della gestione delle case di riposo comunali, finito ad una delle cooperative riconducibili al famigerato Buzzi, (mafia capitale) ha deciso procedere con un nuovo Bando ma al massimo risparmio.
Il Comune di Roma ha deciso di suddividere il Bando per la gestione delle suddette case di riposo comunali, in tutto 4 strutture che occupano circa 100 lavoratori e che sono destinate ad accogliere anziani cittadini in condizione di autosufficienza totale o parziale, diversificando l’appalto del servizio di assistenza degli ospiti da quello per la portineria.
Tale scelta oltre a danneggiare il servizio agli ospiti, finora erogato “unitariamente” da tutti gli addetti presenti nelle case di riposo mette a repentaglio il futuro dei 23 lavoratori addetti al servizio di portineria che rischiano di perdere il lavoro e di subire inaccettabili tagli salariali e ingiustificabili peggioramenti normativi.
Da considerare che la suddivisione in questione non rappresentava una scelta obbligata, considerando quanto accade in analoghe situazioni gestite da Inps, ove gli appalti sono unici.
Infatti a tali lavoratori, in considerazione della effettiva professionalità acquisita in diversi anni di servizio, fino ad oggi si applicava il C.C.N.L. Cooperative Sociali, assolutamente migliore del C.C.N.L. Servizi Fiduciari che pretende di applicare la società aggiudicataria del nuovissimo bando emanato dall’Assessorato alle politiche sociali.
La Cub Sanità di Roma ritiene urgente e doveroso, a tutela del servizio agli ospiti e in difesa del futuro dei lavoratori, indire uno
SCIOPERO AD OLTRANZA DEGLI ADDETTI AL PORTIERATO
DELLE CASE DI RIPOSO COMUNALI DI ROMA
A TALE PROPOSITO LA CUB SANITÀ RICHIEDE UN INCONTRO URGENTE AL SINDACO DI ROMA, VIRGINIA RAGGI E SOLLECITA L’ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI CAPITOLINE, LAURA BALDASSARRE, A RIVEDERE LE PROPRIE DECISIONI.

C.U.B. Sanità Italiana di Roma e provincia
Confederazione Unitaria di Base C.U.B
00184 Roma Via Cavour 101- Tel 06-48029250 fax 06-4828857

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo nei tuoi profili social. Grazie!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *