RINNOVO CCNL PULIZIE-MULTISERVIZI IL NOSTRO NO ALLO SCIOPERO DEL 31 MAGGIO 2019

Da sempre lo sciopero è strumento di lotta politica del lavoratore per esercitare il diritto di rivendicare un contratto che garantisca diritti e aumenti salariali dignitosi.

E’ fondamentale che questo percorso sia partecipato e condiviso con i lavoratori.
Il solito comportamento ambiguo di CGIL-CISL-UIL, che non permette di conoscere i temi della trattativa con le associazioni datoriali, desta molta preoccupazione.
La continua perdita di diritti e salario, a cui sono sottoposti da anni i lavoratori con i diversi contratti collettivi da loro sottoscritti e immancabilmente a loro danno, ci convince che lo Sciopero del 31 Maggio sia strumentale a rafforzare la loro rappresentanza e a finanziare i loro Enti Bilaterali attraverso ogni forma di finanziamento, che sposta salario dai lavoratori alle loro casse.
Non da ultimo il rinnovo del disastroso CCNL Turismo che di fatto ha favorito i padroni e danneggiato i lavoratori a tal punto che sono stati quest’ultimi a restituire a caro prezzo salario e diritti.

Una perdita continua…Schiavi a basso costo.
E’ evidente che non intendiamo renderci complici di una trattativa farsa di cui già immaginiamo il risultato.
Noi non ci stiamo.

PASSA DALLA TUA PARTE… PASSA ALLA F.L.A.I.CA. UNITI – CUB

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo nei tuoi profili social. Grazie!

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.