IL MONDO SI FERMA, LO SFRUTTAMENTO CONTINUA

LA DUSSMANN SERVICE CONFERMA LA SUA POSIZIONE PREDATORIA NEI CAMBI D’APPALTO.

Anche in questo momento delicato, con una pandemia mondiale a causa del coronavirus (SARS-CoV-2) e la conseguente crisi economica, i capitalisti delle grandi imprese non si fermano e non si fanno scrupoli a fare profitto sulle tasche dei lavoratori a discapito della loro qualità di vita.

In data 01/04/2020, la ditta DUSSMANN SERVICE, è subentrata nella gestione dell’appalto del servizio di vettovagliamento mediante catering completo per quanto riguarda le mense deiCarabinieri riguardanti i lotti 1 (Piemonte, Valle D’Aosta, Lombardia, Liguria e Trentino-Alto Adige) e lotto 3 (Lazio e Sardegna).

La situazione di emergenza non ha evitato alla DUSSMANN di imporre contratti peggiorativi ai lavoratori, introducendo sospensioni contrattuali nei periodi di ipotetica minore produttività e riduzioni di orari ai lavoratori a tempo parziale, con il conseguente impoverimento dei salari.

Ma parliamo di numeri, un appalto Nazionale aggiudicato per 4 anni ad un valore complessivo stimato in 146.366.958,68 € diviso in quattro lotti, di cui il lotto 1 e il lotto 3 vinto dalla DUSSMANN SERVICE.

  • Lotto 1 dove lo stimato su 4 anni è di circa E 29.574.688,72,18 che per un anno fanno all’incirca 7.393.672,18 € divise per buoni pasto da 5,16 € pranzo e cena e 0,55 € per le colazioni.
  • Lotto 2 lo stimato su 4 anni è di circa 45.118.567,68 €, per 1 anno 10.779.661,92 € per un buono pasto P/C da 5,29 € e per le collazioni di 0,58 € cadauna.
  • Lotto 3 stimato su 4 anni 34.209.278,20 €, per 1 anno E 8.552.519,55 con buoni pasto da 4,99 € P/C e colazioni da 0,52 € cadauna.
  • Lotto 4 stimato su 4 anni 39.464.424,08 €, per 1 anno 9.866.106,02 € con buoni pasto da 5,36 € P/C e colazioni a 0,58 € cadauna.

È evidente che l’intenzione dell’azienda, fin dall’aggiudicazione della gara di appalto, è sempre stata quella di far pagare ai lavoratori il suo margine di profitto… d’altra parte è una sua consuetudine.

Questa è logica sfrenata della riduzione dei costi. Il core business di questi servizi è il lavoro, visto che il materiale di consumo ha un costo relativo. Sai che pagherai meno e sai che avrai un servizio peggiore, con un effetto boomerang, quindi il lavoratore accetta il compromesso per non morire di fame ma di certo non darà l’anima per quello che fa. Non possiamo accettare l’idea che le persone vengano trattate come merci.

Difendere la dignità del lavoro significa difendere una nostra conquista.

La FLAICA-CUB insieme ai lavoratori si attiverà per ristabilire i precedenti livelli salariali e restituire quella dignità che sempre più spesso viene scippata in nome del profitto!

Comunicato Dussmann

F.L.A.I.C.A. Uniti – C.U.B.
Federazione lavoratori agro-industria commercio ed affini uniti
00184 ROMA – Via Cavour, 101 – Tel. 06/48029250 – Fax 06/4828857
www.cub.it – www.cubflaica.itinfo@cubflaica.itcub.roma@postecert.it

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo nei tuoi profili social. Grazie!